SHARE ECONOMY

21 Giu

Credo in un’economia della condivisione e quando credo in una cosa la “pratico” (almeno con moderazione) presto dunque spesso i miei attrezzi, anche se con esiti alterni (qualche volta anche senza esiti, nel senso che non tornano più)!

Recentemente ho prestato due attrezzi a due amici, Sergio e Vincenzo, uno snocciolatore per ciliegie e una scala di alluminio, il primo è tornato lustro come se l’avessi appena comperato, il secondo aveva una cordina di sicurezza rotta è tornato addirittura riparato.

In fondo nella share economy bisogna fare esattamente il contrario di come si comportano i commercianti nella “Legge di Gresham”, in cui la moneta buona finisce per scacciare quella cattiva, l’economia dello scambio va praticata solo con “buoni commercianti”. Si diffonderà più lentamente ma in modo sicuro!

P.S. I due amici sono quelli che mi hanno aiutato a costruire la nuova acquaponica, quando si dice scegliere le persone giuste!

Grazie

Serra acquaponica passiva esterno

Serra acquaponica passiva esterno

Serra acquaponica passiva interno

Serra acquaponica passiva interno

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: