TRADUZIONE DEL MANUALE ACQUAPONICO DELLA FAO

23 Mag

Non so mai quando troveremo il tempo di arrivare fino in fondo ma iniziamo, con questo post, a tradurre il Manuale “Small-scale aquaponic food production. Integrated fish and plant farming.” edito dalla FAO realizzato da Somerville, Cohen, Pantanella, Stankus e Lovatelli, Anno 2014.

Ne avevamo già parlato qui ma molti lettori ci hanno chesto di poterlo leggere in italiano. Poichè la FAO che lo consente per scopi divulgativi e senza fine di lucro, dunque esattamente per quelli che sono i nostri fini statutari, proviamo a cimentarci, compatibilmente con i nostri mille impegni.

Non avremo dunque una periodicità definita nell’esposizione dei vari capitoli, faremo quello che possiamo e quando possiamo*, negli scampoli di tempo che ci “regala” la nostra incalzante quotidianità.

(*) parafrasando il Maestro di Pàvana: “Traduco quando posso e come posso, quando ne ho voglia e senza applausi o fischi …”

Caratteristiche del documento

Questo documento tecnico presenta le attuali conoscenze che si riferiscono all’acquaponica, concentrandosi sugli impianti di scala ridotta. La pubblicazione è suddivisa in nove capitoli e nove appendici, con ogni capitolo dedicato a un determinato aspetto di un sistema aquaponico. Si rivolge ad un pubblico di consulenti agricoli, esperti di acquacoltura di organizzazioni non governative, animatori di comunità, aziende e privati – in tutto il mondo (nel nostro caso traduciamo, evidentemente per un pubblico italiano NdR). L’intenzione è quella di portare una comprensione generale dell’acquaponica a persone che in precedenza hanno avuto conoscenza solo di un aspetto, siano essi esperti di acquacoltura senza esperienza in idroponica, o viceversa.

La pubblicazione non fornisce un approccio di tipo “prescrittivo” all’acquaponica, è invece un’esposizione di risorse che comprende la descrizione e la discussione dei principali concetti necessari per avere sufficienti competenze relativamente ad un impianto acquaponico. Una vasta gamma di soggetti possono trovare interesse attorno al tema dell’acquaponica, in particolare coloro il cui obiettivo programmatico incorpora almeno uno dei seguenti temi: sostenibilità, agricoltura, metodi flessibili di produzione alimentare, nazionale, urbano o peri-urbano, sicurezza del cibo.

Non è strettamente necessario disporre di competenze ed esperienze con vegetali e/o con la produzione di pesce, anche se ciò agevolerebbe notevolmente la lettura del documento. La pubblicazione è redatta con un linguaggio adatto alla comprensione da parte di persone non tecniche e tocca diversi temi legati all’acquacoltura, alla coltura idroponica, chimica dell’acqua, all’equilibrio degli ecosistemi, nonché relativamente agli aspetti tecnici di impianti idraulici e di costruzione. La sfida è quella di fornire un ponte che agevoli la comprensione comune del vasto mondo dell’acquaponica, illustrando dettagli tecnici di profondità notevole, senza consentire la pubblicazione di diventare ingombrante e inutilizzabile.

Il documento è il frutto di esperienza pratica su piccola scala e di sistemi acquaponici commerciali ed è stata sviluppata a scopo formativo in modo che gli agricoltori, anche alle prime armi, possano beneficiare delle conoscenze e delle esperienze sul tema.

La FAO con questa pubblicazione intende contribuire al raggiungimento di molteplici obiettivi strategici nelle sue principali aree di intervento e nelle iniziative regionali. I piccoli sistemi acquaponici rafforzano gli interventi nei territori in cui vi sia carenza idrica e sostengono il lavoro a favore di un’intensificazione agricola attraverso l’uso efficiente delle risorse.

Sintesi dei contenuti

Questo documento tecnico inizia con l’introduzione del concetto di “acquaponica”, partendo dalla storia del suo sviluppo e cercando di individuare una sua collocazione all’interno della più ampia categoria delle colture fuori suolo nell’agricoltura moderna. 

Si discuterà dei principali concetti teorici legati all’acquaponca, tra cui il ciclo di azoto, il processo di nitrificazione, il ruolo dei batteri, il concetto di bilanciamento impianto acquaponico. Si passerà poi a trattare di elementi importanti legati ai parametri di qualità dell’acqua, acqua test e all’approvvigionamento dell’acqua per i sistemi acquaponici, nonché di metodi e tecniche di progettazione dei sistemi: letti di crescita su supporti inerti (Media based), tecnica basata su uno spruzzo o scorrimento di soluzione nutriente (NFT) e la cultura in acqua profonda (DWC). La pubblicazione illustra in dettaglio i tre gruppi di organismi viventi (batteri, piante e pesci) che compongono l’ecosistema acquaponico e presenta anche le strategie gestionali e la risoluzione dei problemi, così come una serie di argomenti correlati, in particolare mettendo in evidenza fonti locali e sostenibili modi di attivazione di impianti acquaponici.

La pubblicazione comprende anche nove appendici che presentano altri argomenti chiave: la condizione delle comuni piante coltivate in acquaponica; i controlli chimici e biologici, parassiti e malattie comuni, malattie comuni dei pesci e sintomi correlati, cause e rimedi; strumenti per calcolare l’ammoniaca prodotta e supporti biofiltrazione necessari per una certa densità di pesce in rapporto con la quantità di mangime somministrato; produzione di mangimi per pesci fatta in casa; indicazioni e considerazioni per definire correttamente un impianto acquaponico; una analisi costi-benefici di una produzione su piccola scala; una guida completa alla costruzione di impianti di piccole dimensioni di ciascuno dei tre metodi acquaponici. Verrà infine presentato un breve riassunto della pubblicazione concepito come un volantino supplementare per la disseminazione, la sensibilizzazione e l’istruzione.

PUBBLICATO SUL SITO WWW.AKUADULZA.NET

Buona lettura dai soci di “Akuadulza”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: