ACRONIMI

30 Gen

Recentemente sto lavorando ad alcune idee progettuali sui programmi di Cooperazione Terrioriale Europea preparando dei “draft” da esporre sulle bacheche virtuali dei portali specializzati alla ricerca di partner.

La prima cosa che ti chiede la maschera di caricamento è l’acronimo del progetto. Dev’essere qualcosa che attiri l’attenzione e che al tempo stesso sia capace di rappresentare i contenuti dell’idea che si vuole proporre. Sarà forse per questo che ho prestato particolare attenzione a questo articolo, apparso sul quotidiano “la Stampa” nel quale si passano in rassegna le sigle più astruse della burocrazia. Vi consiglio di leggerlo, seguendo il link, perchè è godibilissimo!

Il pezzo in questione ha scatenato in me un misto di sorriso ed amarezza pensando alla triste prigione dell’inutilità nella quale va sempre più rinchiudendosi la burocrazia di questo Paese che sta perdendo il contatto con la realtà.

Tuttavia la burocrazia dello Stato centrale o quella della élites europee non non avvicina neppure gli obbrobri di certi acronimi di periferia. Palma d’oro in questo campo l’affiderei all’Azienda Sanitaria del Verbano Cusio Ossola, conosciuta con l’acronimo di ASL VCO! Le lucide menti dei vertici di questo ente sono riuscite a coniare l’acronimo “SITRPO”, una parola impronunciabile come certi nomi slavi, ma che che da quella parti almeno possono beneficiare delle č e delle š dolci.

SITRPO” sta per Servizio Infermieristico Tecnico della Riabilitazione della Prevenzione e della Professione Ostetrica … tutti dentro in un orrore impronunciabile e incomprensibile, al quale tuttavia non manca il suo bel “Dirigente”!

Pronunciando (o cercando di pronunciare) “SITRPO” non posso fare a meno di pensare alla bellissima città di Trieste, toglietele tutte le vocali che rendono musicale il suo nome a otterrete Trst, in Sloveno, che richiama all mente la parola “Triste” … proprio come certi acronimi.

2 Risposte to “ACRONIMI”

  1. Ciciu 30 gennaio 2015 a 15:16 #

    come ti capisco! ultimamente affronto letture che richiedono un segnalibro speciale per la lista degli acronimi, da consultare religiosamente ogni paragrafo.
    mai porvato poi con gli acronimi tradotti? mostruosità che cercano di essere simpatici, attrattivi e allo stesso tempo sendere l’idea del contenuto, il tutto passando da una lingua all’altra, ingioiellati da errori sintattici per rendere l’acronimo appetibile al pubblico.

    • Cirano 30 gennaio 2015 a 16:08 #

      Per quanto posso, dovendo usarli, io cerco di essere accattivante … ecco gli ultimi due:
      REACT – REcirculation Aquaponic Culture Technique
      GREENS (nel senso di ORTAGGI) Garden Recirculation Ecological Educational (or Edible) Network System
      Ciao🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: