LA POLITICA NON E’ UN LAVORO

24 Dic

Si sta avvicinando il momento di scegliere quali saranno i nostri rappresentanti in parlamento. Addirittura per i partiti come il PD che organizzeranno le primarie a livello locale, dal loro esito, per effetto del “Porcellum”, saremo  già a fine anno in grado di sapere, con ragionevole approssimazione, quali saranno gli eletti in Parlamento.

Se vogliamo evitare di metterci nelle mani dei soliti “professionisti della politica” sono convinto che dobbiamo chiedere a ciascuno dei candidati un “curriculum professionale” per vedere che cosa hanno fatto nella vita per mantenersi e per mantenere la loro famiglia, per quale mestiere si sono preparati, hanno studiato, in quale attività si sono impegnati; perchè saranno loro a difendere il nostro lavoro del futuro. Abbiamo il “diritto” di sapere se sono adeguati!

Se sono stati insegnanti vorrei parlare con i loro alunni, per sapere se sono stati presenti, motivanti, appassionati nel comunicare il loro sapere. Se sono stati severi ma equi nei loro giudizi, perchè così saremo noi cittadini del valutare il loro operato.

Se sono stati operai vorrei sapere dai loro datori di lavoro se sono stati fermi nel pretendere un giusto salario e allo stesso tempo attivi nell’impegno e dai loro compagni se hanno saputo condividere con loro la fatica di tutti i giorni, senza sottrarsi, magari con l’alibi di qualche consesso rappresentativo, se sono stati generosi e disponibili a fornire un aiuto a chi ne aveva bisogno.

Se sono stati artigiani o imprenditori vorrei vedere il loro elenco clienti, per poterli  intervistare,  per vedere se sono soddisfatti. Vorrei poter vedere i loro lavori e magari anche i loro bilanci, per evitare di scoprire che il loro “amore” per la politica sia una copertura per risultati fallimentari.

Ma soprattutto non vorrei mai vedere, quindi non voterò mai, chi della politica ha fatto un mestiere e con le elezioni cerca un promozione. Non voglio vedere funzionari di partito, professionisti dell’incarico fiduciario, sindaci di professione, delegati cooptati dalla politica in quel vasto sottobosco di organismi associativi tra enti, non voglio vedere sindacalisti di mestiere, funzionari di associazioni di categoria emanazione o riflesso di questo o quel colore.

A questi signori dico “Basta, abbiamo già dato”!

Citazione da “Cirano” di Francesco Guccini:Facciamola finita, venite tutti avanti nuovi protagonisti, politici rampanti, venite portaborse, ruffiani e mezze calze …

Advertisements

2 Risposte to “LA POLITICA NON E’ UN LAVORO”

Trackbacks/Pingbacks

  1. Perché interessarsi del PD se non si vota PD? « Verbania .Focus on. - 27 dicembre 2012

    […] la politica possa finalmente essere cosa diversa dalle logiche spartitorie e conservatoristiche. Vorremmo che mai più la politica fosse considerata “un lavoro” o peggio “un alter… Poi, tutti noi che nel nostro piccolo ci impegnamo per la nostra idea di “bene comune” […]

  2. IL SALMONE E IL SALTO IN ALTO « Io non perdono e tocco - 29 dicembre 2012

    […] Personalmente “Cirano” ha già espresso il proprio parere rispetto alle qualità e l’”esp…. Ritengo di non dover aggiungere altro. […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: