RODITORI DELLA REPUBBLICA

16 Dic

A leggere le cronache sembrano “Gruppi d’acquisto” piuttosto che gruppi politici, soltanto che in questi caso la “S” che chiude l’acronimo non sta per “Solidali” ma per “Scrocconi”!

Gaber se la prendeva chiamandoli, sprezzante, “Roditori della Repubblica”. Si riferiva ai politici che  minavano i valori fondanti della Repubblica nata dalla Costituzione per miseri interessi di parte, leggine fatte apposta per arrecare vantaggio ad alcune categorie,  favori, raccomandazioni.

Certo non avrebbe mai pensato che i “Roditori della repubblica” una volta riprodotti e moltiplicati, dopo avere occupato ogni ganglio della organizzazione pubblica rivolgessero il loro interesse a “scroccare” ogni cosa. Rovistando nei loro stomaci ingordi, proprio come si fa con gli animali per per avere indizi sulla loro vita “in natura” troviamo:

  • coni gelato
  • lecca-lecca
  • ovetti-Kinder
  • una clessidra
  • la salsiccia del macellaio,
  • caffè con brioche da 1 euro e 60 al bar,
  • birra
  • «gratta e vinci»
  • farmaco e il relativo ticket da 21 euro (per il rimborso si può chiudere un occhio sulla privacy)
  • fuochi d’artificio
  • 127 € se ne sono andati per le ostriche
  • tartufi, vino champagne
  • cornici
  • ingrandimenti fotografici
  • creme di bellezza

Nel capitolo “grigio fumo” (mi verrebbe da dire “fumo di Londra*”, ma in questo caso si dovrebbe parlare di fumo Milano o fumo Italia o, peggio ancora, di Italia in fumo) del materiale di rappresentanza trovano spazio 75 cravatte in seta, 3 sciarpe in cashmere, 7 foulard in seta.

Un Tizio, permettetemi di qualificarlo così, mette in conto alla collettività un pranzo di nozze per 100 persone e intervistato alla TV risponde: “Non ricordo devo verificare”. Vuoi vedere che salta fuori che l’hanno fatto “A sua insaputa!?!”

Quousque tandem abutere, Catilina, patientia nostra?, Fino a quando dunque, Catilina, abuserai della nostra pazienza? (Cicerone, 1 Catilinaria)

________________________________________________________________

* Nel linguaggio della moda, in funzione attributiva, color fumo, tonalità di grigio più o meno intenso (grigio fumo, nero fumo, fumo di Londra) che richiama il colore del fumo: un paio di calze grigio fumo; un vestito fumo di Londra (Enciclopedia Treccani)
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: