ACCIDENTI AL NOTAIO SVIZZERO!

14 Dic

Gliel’avevo scritto: “Non mi mandi le spese di bollo che ho sostenuto per i documenti che le ho inviato fino ad ora, faccia tutto in un’unica soluzione”.

Invece niente, un paio di giorni fa mi trovo una cartolina nella buca delle lettere, perchè ormai il postino passa di rado e non suona mai. L’avviso diceva “Raccomandata”, provenienza: ROMA.

Oggi esco prima dall’ufficio, faccio mezz’ora di coda alla posta, mi chiedono la carta d’identità per ritirare la raccomandata e mi dicono se volevo incassare subito: era un maledetto vaglia da 15,14 €!!!

Per evitare di dover ritornare rispondo che lo incasso subito, mi chiedono il codice fiscale, fortunatamente lo so a memoria, l’impiegata si lamenta lo stesso: è piu facile farlo leggere alla macchina che scriverlo sotto mia dettatura.

Paradosso: un postino che non fa il suo dovere (non suona per accertarsi che ci sia qualcuno in casa) e per fare alla svelta lascia solo l’avviso di raccomandata, mi costringe ad uscire prima dal lavoro e fare mezz’ora di coda all’ufficio postale dove un’altra impiegata mi redarguisce perchè non avevo con me il codice fiscale, non perchè lo prescrive una norma, ma perche ciò le avrebbe consentito di risparmiare tempo.

Da queste parti le Poste funzionano così così, ma potrà mai capirlo un notaio svizzero?

Eppure noi sappiamo riderci sopra, guardate cosa ho trovato in rete cercando il logo di “Posteitaliane”.

Annunci

4 Risposte to “ACCIDENTI AL NOTAIO SVIZZERO!”

  1. Anonimo 14 dicembre 2012 a 08:17 #

    negli ultimi tempi ricevo (per motivi di lavoro) raccomandate che riguardano procedure giudiziarie..
    Naturalmente spesso il postino lascia solo gli avvisi e mi ritrovo a dover aspettare diversi giorni per poter trovare il tempo per poter vedere la busta…
    il giorno successivo dovrei passare dopo le ore 10 , e quando mando mia moglie con l’avviso firmato per delegarla al ritiro capita anche che torni a casa a mani vuote.
    eppure nel foglio l’opzione esiste ma non viene considerata..
    in oltre io dovrei lasciare il mio documento di identità di modo che Laura dimostri che si tratta proprio di me….ma a me la carta di identità serve tutti i giorni…

    SIAMO NELL’ERA DELL’ELETTRONICA MA SOLO PER IMMAGAZZINARE DATI E NON PER SVELTIRE LE PROCEDURE..

    francesco

  2. ciciu 14 dicembre 2012 a 15:20 #

    quadrati ‘sti svizzeri sono quadrati:
    posso proporre una rubrica dal titolo ACCIDENTI ALLA SVIZZERA, materiale ne ho ad abundantiam

    • Cirano 14 dicembre 2012 a 16:54 #

      🙂 🙂 🙂

  3. pescesenzabicicletta 17 dicembre 2012 a 11:50 #

    Cirano ma la pubblicità è veramente delle Poste Italiane? Non ci posso credere…. spero che sia un esempio ironico e paradassola di pubblicità sessista e misogina, e non il solito esempio di ‘non c’è limite al peggio’

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: