RIZZO E STELLA AVRANNO LA COLITE?

20 Set

Ogni mattina, prima di andare al lavoro dò un’occhiata ai giornali on line e molto spesso m’imbatto in articoli che parlano di sperchi nel Belpaese.

Sul “Corriere della Sera” spesso si occupano di questioni legate allo spreco di risorse pubbliche, sono i sempre documentatissimi Sergio Rizzo e Gian Antonio Stella, autori, tra l’altro del celeberrimo libro “La Casta” che ha scoperchiato la pentola dell’italico marciume.

L’ultimo articolo in ordine di tempo è quello Sergio Rizzo sul Corriere del 18 settembre che riguarda lo scandalo al Consiglio regionale del Lazio. Dopo la sceneggiata plateale della Polverini che si presenta in aula vestita come una vergine vestale, quasi a simboleggiare la sua “purezza”, fa un bel discorso che tira in ballo l’alluvione di Firenze, le sette piaghe d’Egitto, persino il suo recente tumore alla gola ma non succende niente, nessuno si dimette, non una squalifica, almeno per “responsabilità oggettiva” come avviene nel calcio (tanto per riferirsi ad un altro ricettacolo di porcheria).

La prima considerazione che mi viene immediatamente è di ordine sanitario: come fanno Rizzo e Stella con le “porcate” che scoprono e documentano quotidianamente a non soffrire di colite? A me personalmente ribolle il sangue, mi si alza la pressione, le orecchie mi sibilano come la valvola della “Lagostina”, l’amigdala prende il sopravvento e mi viene voglia di prenderli tutti “a calci in culo”! E  pensare che il mio posto di lavoro è garantito. Come si deve sentire una persona che ha perso o rischia di perdere il proprio posto di lavoro leggendo notizie di questo tipo?

La seconda è di tipo musicale, mozartiano per la precisione. Quante volte ho sentito il discorso se “Così fan tutte” perchè la nostra Amministrazione che è al Nord, che è più virtuosa, che non spreca in quel modo deve tirare la cinghia! Se così fan tutte lo faccio anch’io!

La prova che così facciano perlomeno quasi tutti ci viene da questo articolo apparso sul quotidiano “La Stampa”. Alla ricerca di aria pulita, lontano dai miasmi di una spazzatura politica in decomposizione vado a cercase cosa fanno oltralpe e vedo l’esempio dei nostri vicini svizzeri, mi viene proprio voglia di chiedere “asilo civile”.

Chiudo con la cronaca di una giornata di “basso impero della politica” che lascio ad un lucidissimo Massimo Gramellini.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: