MANOVRA ECONOMICA … ALTRO CHE CANONI IDRICI

30 Set

Il fatto quotidiano ci informa che nascosto tra le pieghe degli articoli che compongono il puzzle della manovra economica c’è un “codicillo” (art. 15  comma 6 ter, lettera d, sono andato a vedermelo perchè sono “tignoso”) che consentirà alle province di entrare nelle società che gestiscono le centrali idroelettriche con quote dal 30 al 40 %.

Il “giochino” è a costo zero per lo stato ed è fondato sulla possibilità  di rinegoziare  con i giganti del settore  le concessioni in via di scadenza (quindi non tutte subito, la riforma produrrà tutti gli effetti in quindici anni) Dunque se i gestori accetteranno l’ingresso delle Province, la durata delle loro concessioni sarà prorogata di sette anni, altrimenti si farà una nuova gara aperta a tutti.

Non sono un esperto di concorrenza ma mi piacerebbe sapere cosa ne pensa l’UE della trovata con la quale si seppellirebbero di danaro piccole province come quella in cui vivo. Mi chiedo, molto più terra a terra, se gli amministratori locali, una volta indossate le casacche dei “consiglieri di amministrazione”, saranno in grado di esercitare efficacemente il loro nuovo ruolo.

Ma di quanti soldi si tratta? L’articolo de “Il fatto quotidiano” parla, complessivamente, a regime, cioè da qui a 15 anni, di un “tesoretto” di 1,4 miliardi di euro. Se i conti sono esatti vorrei stimare la pioggia di danaro che cadrà su una provincia come la nostra. L’articolo prevede che in Valtellina arrivino,  sempre a regime, 400 milioni di euro  e da subito 70 milioni. Se la nostra provincia producesse un quarto di quell’energia sarebbe  inondata, è il caso di dirlo, con oltre 17 milioni di euro all’anno, che diventeranno 100 milioni a regime.

Si potrebbero fare dei calcoli più precisi sapendo esattamente quanta parte dei 42.357 Gwh di energia idroelettrica prodotta nel nostro Paese provengono dal Verbano Cusio Ossola. C’è qualcuno che ha sotto mano un atlante economico e vuole dare un’occhiata?

Che davvero stia arrivando un fiume di danaro? Speriamo di non esserne travolti. Estote parati

Annunci

4 Risposte to “MANOVRA ECONOMICA … ALTRO CHE CANONI IDRICI”

  1. alain gilles 30 settembre 2010 a 08:17 #

    Produzione idroelettrica VCO principali produttori ( fonte http://www.terradossola.it , Ettore radici )

    Enel : 2130 GWh
    Ex Sisma : 100 GWh
    Edison : 95 GWh
    Tessenderlo : 90 GWh

    Totale dei principali: 2415 GWh

    poi ci sono altri

  2. or 30 settembre 2010 a 12:57 #

    Nel VCO da alcuni mesi maggioranza ed opposizione lavorano in straordinaria (dire sospetta è qualunquista) armonia su questo fronte”, già noto a quelli che contano come la “newco dell’energia”.

  3. alain gilles 30 settembre 2010 a 15:49 #

    Non capisco perchè dici che il giochino è a costo zero per lo stato . Per entrare al 30 o 40% dovrai pagare qualcosa o sbaglio. Questi impianti non costano quattro lire e i proprietari vorranno essere pagati per cedere le loro quote , o no?

Trackbacks/Pingbacks

  1. Rigagnolo di monetine « Io non perdono e tocco - 1 ottobre 2010

    […] di monetine Salta ai commenti Questo post è il frutto di Alian Gilles, un attento lettore del blog ed un ulteriori informazioni acquisite in maniera informale da fonti […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: