WIN WIN STRATEGIES

1 Lug

E’ bello vedere le partite dei “Mondiali” senza essere accecati dal “tifo”, si scoprono le trame del gioco, i gesti atletici, le strategie in campo. Ma vedere le partite senza parteggiare particolarmente per l’una o per l’altra squadra, guardandole entrambe con simpatia ci può aiutare a comprendere come sarebbe bello se tutti potessimo vincere.

Non è sempre possibile e, diciamolo, spesso sarebbe una noia mortale, ma in certi casi tutti possono vincere, si tratta dei cosiddetti giochi “win win”.

Ne avevo parlato tempo fa sul mio blog partendo dall’esempio del gioco della “briscola chiamata” voglio ritornare sull’argomento raccontando dell’ultimo acquisto del gruppo d’acquisto informale che ho convenzionalmente chiamato “GASteropoda Lepontino”.

Come sa chi partecipa al “Gasteropoda Lepontino” d’estate non è possibile farci spedire il parmigiano a causa del caldo infatti deve arrivare a destinazione in giornata, bisogna dunque avere la fortuna di trovare qualche amico disponibile che passi sull’autostrada MI-BO e abbia tempo, voglia e spazio nel bagagliaio per fermarsi al casello di “Parma Est”.

Questa volta c’era l’opportunità di acquistare delle ottime ciliegie da Loredana a Cerro Veronese e ho deciso di “tentare l’impresa” con la mia Citroen Xara Picasso.

Sono partito  da casa alle 5,00 di giovedì 24, dopo aver tolto tutti i sedili, alle 9,30 ho caricato circa 200 kg di parmigiano a Colorno, alle 11,30 ero a Cerro Veronese, mancavano ancora all’appello un paio di casse di ciliegie, ho dato una mano a raccoglierle, alle 16,30 ero a casa e facevo le prime consegne.

Perché tutti i partecipanti al “gioco” hanno vinto:

  • I membri del GAS hanno potuto acquistare dell’ottimo parmigiano direttamente dal produttore a prezzi competitivi
  • Il Caseificio ha venduto a prezzi remunerativi il proprio prodotto, saltando i lunghi e costosi passaggi che il parmigiano subisce prima di arrivare sulle nostre tavole (produttore-ammassatore-grossista-supermercato-consumatore e sicuramente qualcuno me lo sono dimenticato)
  • Abbiamo acquistato ciliegie di ottima qualità, coltivate con un numero ridotto di trattamenti antiparassitari, di varietà selezionate per la loro bontà e non per la loro apparenza,  a meno di tre euro al kg e abbiamo potuto gustarle a poche ore dalla raccolta
  • Loredana ha incassato un importo significativo, molto diverso da quanto avrebbe riscosso dal commerciante (in Messico quelli del caffè li chiamano Coyotes) vendendo le ciliege a 80 centesimi al kg. Con il ricavato della frutta Loredana finanzia un progetto educativo in Perù, ragion per cui i nostri soldi sono pure finiti a sostenere una “buona causa”
  • Il costo vivo del viaggio non è stato superiore a quello che avremmo dovuto pagare al corriere, pertanto anche questa volta potremo fare avere a Donatella, volontaria ad Haiti da qualche mese, 124,51 euro con i quali prima cofinanziavamo i progetti di Cooperazione decentrata della Provincia.
  • C’è anche un vantaggio diretto per l’autista che ha macinato per il gruppo 648 km. Ha fatto una salto indietro nel passato, alla prima metà degli anni ’80 quando, ancora studente all’università, ogni tanto per pagarsi gli studi faceva le consegne col furgone in Germania per l’azienda di suo padre. Anche la musica ha dato il suo contributo, non più la musicassetta ma un CD con i migliori successi di Cat Stevens hanno aiutato questo salto all’indietro nel tempo. Per non parlare della splendida ricotta che mi hanno regalato a “compensazione” del mio giorno di ferie e, questa si che non l’ho divisa con nessuno.
Annunci

11 Risposte to “WIN WIN STRATEGIES”

  1. mirko marco 1 luglio 2010 a 07:38 #

    mario sei mitico!!
    ogni tanto riposati…

    • Cirano 1 luglio 2010 a 13:48 #

      Mica vero però che non mi piace vincere, lo si capisce quando si gioca con la palla a spicchi!!!
      😉

  2. Gianluca 1 luglio 2010 a 08:19 #

    Te sei il meglio!

    • krisi 1 luglio 2010 a 08:32 #

      Mi associo a Gianluca. TU SEI ER MEJO !
      … se solo si potesse fare lo stesso nel mondo del lavoro “saltando” queste aziende di consulenza…

    • Cirano 1 luglio 2010 a 13:46 #

      Grazie “ragazzi” siete troppo buoni, fosse sempre così facile!
      🙂

  3. pescesenzabicicletta 1 luglio 2010 a 13:41 #

    Ecche vogliamo di più dalla vita? Sembra il mondo perfetto!

    • Cirano 1 luglio 2010 a 13:46 #

      Sembra una storia da “mulino bianco” …

Trackbacks/Pingbacks

  1. Classifica dei più ricchi che mi stanno sulle balle | Io non perdono e tocco - 31 gennaio 2011

    […] tratta di una versione “farlocca” delle win win strategies di cui ho parlato altre volte in questo […]

  2. Parto per la montagna con in bocca il sapore del mare | Io non perdono e tocco - 5 marzo 2011

    […] Ma, dieta o non dieta, quello che più conta è aver messo una altro tassello alle “Win win strategies” del cambiamento del modo di consumare,  di produrre di tessere rel…. […]

  3. DIFFERENZE tra il “Pesce d’Aprile” e il “Pesce di Natale” | GASteropoda Lepontino - 9 dicembre 2011

    […] dire, sono commosso e sorpreso, perché quello che era nato come un “gioco”, per mettere da parte qualche “spicciolo” e dare un senso a tutto questo movimento di […]

  4. Lakou: padre Mario è in Italia | GASteropoda Lepontino - 28 febbraio 2012

    […] il post tra i suoi contatti per propagare il “contagio virtuoso” nella diffusione delle “Win win strategies”. Se vengo a conoscenza di un programma di incontri in altre parti dello “Stivale” lo […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: