Mr B. e le tasse

7 Giu

E’ di questi giorni la notizia della nuova “spremuta di contribuente” per replicare ad una crisi fino a ieri negata.  La ricetta è sempre la stessa colpire chi è più visibile perché tassato alla fonte, sparare proclami di lotta all’evasione, un pizzico di condono, con la novità del blocco dei rinnovi dei contratti pubblici ed il taglio delle retribuzioni sopra una certa soglia.

Per carità, sopravviveremo anche a questo, ma perché appena al varcati i nostri confini le cose funzionano in un altro modo. Sto parlando del Canton Ticino in Svizzera, una ventina di km da dove abito io. Leggetevi questo gustoso pezzo di Pino Corrias.

Contro la manovra i magistrati hanno già proclamato una giornata di sciopero, in un primo tempo ho pensato “Ah, allora è vero che sono politicizzati, con gli stipendi che prendono, anche se gli tagliano un po’ la quota eccedente i 90.000 € all’anno di stipendio non è poi un dramma” ma poi mi sono documentato e tra le tante cosette in cui mi sono imbattuto  questo è uno degli articoli più “intriganti”.

Ma insomma Mr B. (non siamo ancora allo stralunato personaggio della TV inglese ma ci stiamo arrivando) non aveva dichiarato che se le tasse superano una certa soglia rappresentano un furto di Stato contro il quale è possibile esercitare una legittima difesa? Tutto falso, le solite invenzioni di giornalisti “comunisti” come ci ha recentemente spiegato il Presidente del Consiglio alla trasmissione “Ballarò” buttando giù il telefono per evitare il contraddittorio. Meno male che c’è la rete, che tutto registra e tutto ripropone, se volete farvi un’idea personale su chi mente cliccate su questo link.

Annunci

Una Risposta to “Mr B. e le tasse”

  1. Francesco 7 giugno 2010 a 12:47 #

    Questa spremuta mi fa girare veramente le palle soprattutto se penso ai veri sprechi. Da noi ci sono, sul libro paga del Comune, due Comandanti di Polizia Locale e, non contenti, tra breve arriverà il terzo!!! Io ho firmato un contratto, in questo c’è: …io ti pago tu lavori per me….. bene, se tu “blocchi” il pagamento io blocco il lavoro. Se la legge dice che: “compito di Polizia Stradale è preventivo o repressivo vorrà dire che sarò più preventivista che repressionista così gli automobilisti saranno più contenti, io mi prenderò qualche insulto in meno. Naturalmente continuerò ad assolvere “all’ordinaria amministrazione” e qualche bigliettino scapperà ugualmente mica posso essere omissivo!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: