LOTTA ALLA CORRUZIONE: se lo fanno in Brasile …

4 Mar

E’ notizia di questi giorni, si stanno scoprendo nuovamente casi di corruzione generalizzata. Credevamo di aver aver esorcizzato il male con il rito sciamanico del lancio delle monetine all’hotel Rafael. Convinti di essere guariti abbiamo smesso le “chemio” e ora ci troviamo più marci di prima.

Del fatto che non non sia riuscito l’esperimento esorcistico ora ce ne accorgiamo tutti, ma quanto siamo malati non lo sappiamo,  i dati ufficiali differiscono, come ci racconta Nicola Persico sul sito “La voce.info”. La Corte dei Conti e il Servizio Anticorruzione del ministro Brunetta danno numeri differenti.

Entrambi hanno il “difetto” di fare riferimento a dati ufficiali. E’ un po’ come se dovessimo fare i conti dei furti di biciclette sulla base delle denunce presentate ai carabinieri. Purtroppo siccome ci sono pochissime probabilità che ti ritrovino la bicicletta sporgi la denuncia solo se ti hanno rubato la bici da corsa al carbonio che usi per le escursioni della domenica. Se ti fregano la bici “scrausa” con la quale vai in stazione tutte le mattine non vai al comando a perdere altro tempo. Te ne compri una al mercatino dell’usato … sperando che non sia rubata!

L’articolo di Persico ci dice molte cose interessanti, per esempio ci dà conto di come la percentuale si coloro che hanno risposto si alla domanda “Il governo è molto o alquanto efficace nel contrastare la corruzione?” è passata dal 27 al 15 per cento tra il 2006 e il 2008. Sembra poco ma se utilizziamo lo stesso metodo di comunicazione “gridato” per promuovere una lozione anti calvizie dove si strilla, ad esempio,  “perdita dei capelli -30%”  dovremmo dire: “lotta alla corruzione – 55%”.

Per una lotta efficace contro la corruzione sarebbe importante partire da dei dati conoscitivi affidabili. Il modello brasiliano ci può venire in aiuto per questo, come dice l’articolo di Persico “In Brasile dal 2003 il governo federale ispeziona un campione casuale di 60 governi municipali al mese, controllando le irregolarità nell’uso di fondi federali. I risultati delle ispezioni sono pubblici e diffusi anche attraverso i mass media.  Se è politicamente possibile farlo in Brasile, non vedo perché non possa esserlo in Italia

Pensate se applicassimo scrupolosamente questa procedura a tutti gli impieghi nel nostro Paese di risorse comunitarie!

Intanto ridiamoci sopra …

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: