Gramellini d’annata

19 Feb

Ho trovato fra le mie carte un “Buongiorno” di Massimo Gramellini pubblicato sul quotidiano “La Stampa” del 19 settembre 2003. Prende spunto da un fatto contingente di allora per svolgere alcune considerazioni generali sul merito e le competenze che sono estremamente attuali e, come capirete leggendolo, lo sono state sempre.
I senza patente
In un convegno da lui organizzato, Maurizio Costanzo lancerà a ottobre un manifesto contro «i senza patente», per «difendere la Rai  dagli incompetenti che guidano le reti senza capire di Tv». Può sembrare curioso che a tutela della tv pubblica si erga un volto noto di Mediaset: come se Maldini raccogliesse firme per proteggere l’lnter dai suoi dirigenti. Ma è un vero peccato che in Italia si finisca sempre e solo per parlare di Rai, mentre il fenomeno dei «senza patente» sollevato da Costanzo è ormai la caratteristica centrale delle società moderne a qualsiasi livello (non pensate subito a Bush!).
In ogni epoca i potenti hanno selezionato le loro corti sulla base della convenienza e del servilismo (che non significa fedeltà).
Quando gli dissero che Starace era «un cretino» Mussolini rispose:
«Sì, ma un cretino obbediente». Prenotandosi un posto a piazzale Loreto. Napoleone cambiò il generale di Austerlitz con uno più ossequioso: e fu Waterloo. Però fino al decennio scorso il male era circoscritto alla testa. Le giunture della società reggevano ancora: impensabile che un primario ne sapesse meno dei suoi assistenti o un capufficio fosse meno preparato e colto dei suoi sottoposti.

Oggi invece succede. E in modo così diffuso che nessuno sa più come isolare) il virus del pressappochismo che,  privilegiando le pubbliche relazioni al merito, ha determinato questo scempio. Che poi ciò avvenga in un’epoca che ci viene venduta come quella della Qualità, aggiunge al quadro un tocco di umorismo sinistro.

Chi di noi non si è trovato almeno una volta anche solo “trascinato” in una situazione come quelle descritte da Massimo Gramellini?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: