EMISSION ZERO: saprà di tappo?

20 Nov

C’è in modo simpatico di risparmiare energia: bere vino! Andateci piano, non mi sono “bevuto il cervello”, bere vino (sempre in quantità mederata e di ottima qualità) e riciclare i tappi di sughero consente di contribuire a produrre questi pannelli che applicati ai muri della casa  fanno risparmiare energia.

Ovviamente i “tappi” non bastano ma il sughero è un materiale ecologico ed ecosostenibile, non bisogna abbattere un solo albero per produrlo. La nostra scelta è caduta su un prodotto raccolto e lavorato in Italia con  tecniche rispettose dell’ambiente e l’impiego di energie rinnovabili.

Effettivamente è un materiale un po’ più caro rispetto ad altri, penso in particolare a quelli di origine chimico-petrolifera appartenenti alla sterminata famiglia dei polistiroli, ma garantisce un comfort ed una traspirabilità incomparabile. Il nostro ragionamento è stato semplice: dobbiamo intervenire sulla nostra casa, il contenitore del nostro progetto di vita, non ha senso risparmiare qualcosina sui materiali quando altri costi, che incidono in maniera considerevole sul lavoro finito, mi riferisco in particolare ai ponteggi, alla manodopera, ai costi di progettazione, agli oneri e le tasse comunali rimangono pressocché invariati.

Ecco dunque perchè abbiamo scelto il sughero, ma c’è sughero e sughero. Ce ne siamo resi conto documentandoci attentamente prima di fare la nostra scelta e il mio amico Diego (quello della soglia dei 50, per intenderci) me ne ha fornita l’evidenza, portandomi un pezzetto di sughero nerastro, leggerissimo e poco compresso, costituito da pezzetti di mensioni variabili, talvolta della dimensione di una noce. La nostra scelta è caduta invece su un “sughero biondo”, particolarmente compresso e consistente con una gralunometria fra i 4 e gli 8 mm. Non abbiamo neppure lesinato sullo spessore, senza esagerare per non trasformare la casa in una “stazione artica”. Con il termotecnico, conti alla mano, 10 centrimetri sono stati sufficienti per un sensibile miglioramento della classe energetica dell’edificio e accedere ai benefici fiscali della detrazione del 55%.

Annunci

7 Risposte to “EMISSION ZERO: saprà di tappo?”

  1. Diego 22 novembre 2009 a 12:37 #

    forse mi sono perso qualche puntata della tua appassionante “web novela”, ma a che classe energetica puntate ?

    • Cirano 22 novembre 2009 a 19:24 #

      Ciao Diego, la questione è complessa, ogni Regione ha la sua classificazione (quelle che l’hanno adottata) e quando noi abbiamo lanciato l’avventura il Piemonte non aveva ancora una legge. Orientativamente puntiamo alla classe “B” ma i conti finali dovrà tirarli un termotecnico diverso da quello che ha seguito i lavori. Terremo informati i lettori del Blog:
      🙂

  2. pescesenzabicicletta 23 novembre 2009 a 12:12 #

    Dopo la visione dei muri di Cirano ricoperti di ‘tappi’ finalmente la mia raccolta di tappi ha uno scopo! E alzare il gomito avrà un senso del tutto diverso… Peccato che molti produttori di vino stiano abbandonando i vecchi cari tappi di sughero a favore di quelli sintetici.

Trackbacks/Pingbacks

  1. Notizie dai blog su Ora il vino non saprà più di tappo... - 4 giugno 2010

    […] EMISSION ZERO: saprà di tappo? C’è in modo simpatico di risparmiare energia: bere vino! Andateci piano, non mi sono “bevuto il cervello”, bere vino (sempre in quantità mederata e di ottima qualità) e riciclare i tappi di sughero consente di contribuire a produrre questi pannelli che applicati ai muri della casa  fanno risparmiare energia. blog: Io non perdono e tocco | leggi l'articolo […]

  2. INVECCHIARE COME IL BAROLO « Io non perdono e tocco - 4 novembre 2011

    […] uscirà questa sera per raccontare la storia della sua casa “Emission zero” in un incontro pubblico dal titolo “Abitazioni Energeticamente Efficienti” che […]

  3. EMISSION ZERO. Dimezzare i costi di riscaldamento: si può! « Io non perdono e tocco - 13 gennaio 2013

    […] interventi per il contenimento delle spese di riscaldamento sono stati due: cappotto in sughero da 10 cm e sostituzione della vecchia caldaia con una a condensazione e intergrazione del solare […]

  4. La convenienza di ristrutturare oggi la casa - 10 marzo 2016

    […] Emmission Zero: saprà di tappo? […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: