EMISSION ZERO: SI INIZIA!

10 Set

PICT0083Si inizia, finalmente. Mi sento emozionato come un bambino il primo giorno di scuola. Come un bambino che non sa ancora quanta fatica lo aspetterà nei prossimi mesi e anni anch’io troverò ad attendermi qualche mese di polvere, calcinacci e rumore.

PICT0081Mi sono tolto la soddisfazione di immortalare anche il “colpevole” dei ritardi mentre scarica i primi pezzi delle impalcature. Sto scherzando, ovviamente, Sergio è il proprietario della piccola impresa edile che ho voluto fortemente e aspettato lungamente perché so che lavora bene e con scrupolo e aprire una casa in cui si abita è un po come scegliere un chirurgo per un’operazione, si cerca “il migliore”!

PICT0084Il ponteggio non è ancora stato montato, le tegole sono (per fortuna) ancora tutte al loro posto e già il cielo minaccia acqua, speriamo di non essere perseguitati per tutta la durata del cantiere dalla nuvola del ragionier Fantozzi.

Si comincia e voi potrete seguire tutto da casa,  ridere della mia (nostra) donchisciottesca impresa o partecipare via etere al nostro disagio, senza nessun supplemento di prezzo. Tutto è gratis come i pesci rossi che nella loro boccia di vetro danno spettacolo.

Vi è una differenza tuttavia tra noi e i pesci nella boccia, loro sono inconsapevoli della loro situazione e del loro destino noi, almeno per quanto riguarda la decisione del risparmio energetico, l’abbiamo scelto, deliberatamente, con l’auspicio di aprire piccolo sentiero.

Io speriamo che me la cavo, come recita il titolo di un libro di un maestro napoletano e come direbbe un mio collega che zoppica sui congiuntivi.

🙂

Annunci

4 Risposte to “EMISSION ZERO: SI INIZIA!”

  1. or 10 settembre 2009 a 07:11 #

    In bocca al lupo (calcinacci, polvere e rumore prima o poi finiscono. QUANDO?)

  2. Krisi 10 settembre 2009 a 08:45 #

    …e se ti portassi un po di calcinacci della MIA ristrutturazione ? Buoni, degli anni 50′ e col profumo del mare. Un affarone !

  3. mufasa 10 settembre 2009 a 10:47 #

    …e non si dimentichi che per l'”impatto zero” mi sono candidato a fare del tuo vecchio tetto un tetto nuovo di pacca per la mia prossima baita! perchè il riuso viene prima del riciclo ed è anche più ecologico! 🙂
    in bocca al lupo

  4. Cirano 10 settembre 2009 a 10:48 #

    Mufasa l’opportunita la “nasa”!!!!
    🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: